La Kate - Boomerang

Autrice: @la_kate_88

La vita mi ha costretta a crescere in fretta e ad indurirmi per sopravvivere.”



Tutto inizia nel Gennaio del 2002, Elena 10 anni e Nico 12 anni, sorella e fratello che abitano in Moldova con il loro padre. La loro mamma è andata in Italia per trovare lavoro.

Molte storie sono state scritte sulla vicenda delle “Donne dell’Est” che hanno dovuto abbandonare la loro terra per andare in Italia a trovare lavoro, per aiutare la loro famiglia e i loro figli.

Ma di questi figli “abbandonati” chi ha mai parlato? Come si sentono? Cosa devono passare? Come reagiscono alla partenza della loro mamma, proprio quando ne avrebbero più bisogno?

 

... non voglio ammettere che faccio parte di quella categoria di ragazzi rimasti da soli a casa o, peggio, come scrivono sui giornali, gli “orfani bianchi”.”

In questo libro tante tematiche forti vengono affrontate, tante tematiche ancora molto attuali, di cui purtroppo si deve ancora parlare, perché nel 2021 ancora non siamo riusciti ad affrontarle e a risolverle.

 

Caro diario, vedi? Siamo nel XXI secolo e non è cambiato niente.”

Vivremo la vita di Elena da quando è poco più di una bambina a quando diventerà grande. Dovrà crescere in fretta, molto più in fretta di altri bambini della sua età.

Attraverso il suo diario su cui scrive i suoi pensieri, vivremo con lei le sue paure, la sua rabbia, le sue fragilità, la sua forza. La seguiremo nella sua crescita, nel suo mondo che si è costruita per proteggersi, per rifugiarsi da una realtà che può essere molto dura e triste.

 

Forse sarà meglio scrivere quello che penso, così mi libererò dalla tempesta di pensieri che si rincorrono nella mia testa entrando e uscendo senza chiedere il permesso, ferendomi nel cuore e nell’anima.”

Uno dei temi affrontati è quello della violenza. Il padre di Elena cambia da quando la madre è partita, la maggior parte delle volte è ubriaco e questo lo porta a comportarsi in modi orribili nei confronti dei suoi figli. Purtroppo arriverà a fare cose alla propria figlia che al solo pensiero ci si sente male. Un Mostro, una Bestia. << Chiudo gli occhi e gli lascio divorare la sua preda.>>

 

... perché niente avrebbe mai potuto cancellare quello che mi era stato fatto ed io non sarei mai più tornata a essere la ragazza che ero prima.”

Elena dovrà crescere in fretta e contro il suo volere. Nonostante tenti di fuggire dai suoi demoni, loro continueranno a tornare.

 

Il passato ti segue ovunque tu vada.”

Il rapporto con sua madre sarà molto difficile da recuperare, entrambe soffriranno moltissimo, ma molte volte anziché aiutarsi tra di loro e sostenersi, continueranno a colpirsi e ferirsi a vicenda.

Nonostante tutto si vorranno sempre molto bene e alla fine si capiranno, Elena è forte, ce la farà.

 

Lo sai, mamma, che questi anni senza di te non ci sarà più modo di recuperarli?”

Ringrazio Lilia per aver scritto questo libro e per aver affrontato queste tematiche.

Ve lo consiglio davvero se volete anche voi scoprire una realtà che probabilmente non conoscete veramente.

 

Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.”
Paulo Coelho

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione